Katia Fini

Katia FiniHa iniziato a recitare in teatro all’età di 14 anni con la Compagnia della Scuola, partecipando a vari Musical (“Aggiungi un posto a tavola”, “Rugantino” di Garinei e Giovannini, e “L’Opera da tre soldi” di B. Brecht) ricoprendo ruoli da protagonista.

Giovanissima, entra a far parte della compagnia La Mandragola di Grosseto, lavorando insieme a Giacomo Moscato nello spettacolo “Aggiungi un posto a tavola”, dove ha interpretato il ruolo di Clementina.

Nel 2003 inizia il suo percorso didattico nella recitazione studiando presso l’Accademia dello Spettacolo di Grosseto, diretta da Marinella Santini, e approfondendo le tecniche recitative con Alessandro Serafini.
Ha frequentato Stages e Laboratori tenuti da Claudia Palombi, scrittrice, attrice e regista teatrale.

Nel 2004 inizia lo studio del Canto e delle tecniche vocali presso la “Vocal Jam” di Grosseto, diretta da Paolo Sturmann con il quale partecipa a varie iniziative canore.
Nello stesso anno entra a far parte della compagnia Teatro Balletto di Grosseto diretta da Alessandro Serafini con la quale partecipa, durante l’anno accademico 2004-05, a “Lo Scarra e Company Show”, uno spettacolo di Cabaret, e al musical “Pretty Woman” nel quale ricopre il ruolo di protagonista.

Nel 2006 inizia lo studio del Doppiaggio, sempre presso l’Accademia dello Spettacolo, frequentando vari Stages con Marco Mete, Francesco Prando, Francesca Fiorentino, Alessandro Rossi, Tonino Accolla, Paolo Marchese, Luca Biagini. Nello stesso anno prende parte allo spettacolo “Schiaccianoci… in Musical”, organizzato dall’Accademia dello Spettacolo.

Nel 2007-08 frequenta gli Stages di Teatro e Doppiaggio “Il volto sulla maschera” e “Inventa una voce”, con Marco Mete, attore e doppiatore di Robin Williams, dove ha potuto sperimentare l’arte della recitazione con le maschere e l’uso della vocalità nei cartoni animati.
Ha partecipato agli Stages di Teatro “L’attore in movimento”, “Bioenergetica” e “L’eco del silenzio”, tenuti da Alessandro Serafini.

Ha studiato Canto con Deborah Galli, violinista e cantante soprano dell’Orchestra Città di Grosseto. Sempre in questi anni recita nei musical “La Bella e la Bestia”, diretto da Alessandro Serafini, e “Favolescion”, con la regia di Marinella Santini, quest’ultimo liberamente tratto dall’omonimo lavoro teatrale di Maurizio Quattrocchi e Paolo Cattivelli, ispirato al mondo della fiaba.

Nel 2009 partecipa al musical “Mary Poppins” come cantante e attrice. L’anno successivo prende parte al musical “Argante, Bea e gli altri”, liberamente tratto dall’omonima opera di Claudia Palombi, ricoprendo il ruolo di Argante.

Dal 2011 al 2015 ha studiato Canto con la maestra, attrice e soprano Silvia Dolfi, con la quale ha partecipato a diversi spettacoli musicali, sia come solista che corista.
È Maestra di Giocodanza®, il metodo ideato da Marinella Santini, del quale ha seguito l’intero percorso di formazione specializzandosi nell’insegnamento ai bambini di 3/5 anni, percorso che si aggiunge alla sua competenza di Educatrice della Prima Infanzia, ruolo che ricopre da alcuni anni presso il nido e Scuola dell’Infanzia“Il Girasole”. Nella scuola, oltre al ruolo di educatrice, si occupa dei laboratori di Attività motoria e Teatro.

Fino al 2013 è stata Assistente del Prof. Giacomo Moscato per i livelli superiori di Teatro.

Dal 2013 collabora con la scuola O.M.A.D. – Officina Movimento Arte Danza, diretta da Marinella Santini, dove insegna Giocodanza® e tiene Laboratori Teatrali per bambini.

Nel 2014, entra a far parte della Compagnia Laboratorio Teatrale Ridi Pagliaccio, di Giacomo Moscato, partecipando negli anni a spettacoli come “Falstaff” di William Shakespeare, nel ruolo di Miss Quickly; “Atti Unici”, nella commedia di Achille Campanile “Il povero Piero”; “Oscar-a questo mondo è un miracolo rimanere onesti” di Claude Magnier, nel ruolo di Nora; “Molto rumore per nulla” di W. Shakespeare, nel ruolo di Beatrice, con il quale ha vinto il premio “Toscanello” come Miglior Attrice Protagonista; “Sei personaggi in cerca d’amore” di Giacomo Moscato, nel ruolo di Helène; “Il medico dei pazzi” di Eduardo Scarpetta”, nel ruolo di Matilde; “La strana coppia” di Neil Simon, nel ruolo di Cecily, con il quale ha vinto un premio come Miglior Attrice Caratterista; “Il Plauto Magico” di G. Moscato, lavoro ispirato alle commedie di Plauto, nei ruoli di Mirrina e Acroteleutio.

Attualmente sta lavorando con la Compagnia, alla realizzazione di nuovi spettacoli.

Condividi